sabato 21 novembre 2009

La rivincita delle nerds

Io e mio marito, ultimamente, riusciamo, quando va bene, a ritagliarci un'ora al giorno, dopo aver messo a letto il patato o quando lui è dai nonni; spesso in quel breve lasso di tempo siamo così cotti che riusciamo solo a rilassarci, lui all'X-box, io al pc. E allora ieri dicevo, con lui, che in fondo siamo un po' dei nerds, nel senso traslato del termine, da quando siamo mamma e papà, perché i nostri rapporti col mondo sono perlopiù virtuali e temo lo saranno ancora per un po'.
Così mi sono chiesta chi o cosa siano davvero, i nerds. Ora, se gli uomini che giocano al pc o alla consolle sono considerati appunto un po' nerds (sempre nel senso traslato di persone un po' alienate, più che amanti della scienza), credo che il corrispettivo femminile per loro siamo noi amanti di fanfictions. Perché essere nerds, per me, al femminile, forse significa avere il bisogno di evadere da una realtà insufficiente rispetto ai nostri sogni, incapace di trattenere tutte le nostre emozioni, inadatta a contenere noi.
Io non la vedo come una forma di limitazione, ma come un ampliamento delle possibilità.
Perciò ecco, grazie alle fanfictions, abbiamo la nostra rivincita anche noi, che siamo 'troppo troppe' (cit. Aliens) per questa vita.


7 commenti:

  1. Ahahahahahah!
    Pensa che poco tempo fa la ragazza di mio fratello - di origine americana - mi ha dato della 'nerd', vedendomi alla tastiera, occhiali sul naso, mentre finivo di scrivere una delle mie ff.
    Eh sì, siamo proprio delle nerds...
    NERDS POWER!
    ;)

    RispondiElimina
  2. Dovrei aver smesso di stupirmi di come si riescano a trovare qui, nel mondo virtuale, persone con cui ci si sente 'sintonizzate' da subito. Myria mi metto anche io nelle nerds, eccomi, eccomi. Proprio nel senso che spieghi bene tu, qua nel cibermondo si ampliano le nostre possibilità, si allargano i contatti, le sensazioni, le possibilità di espressione.

    Però, Myria e Consorte, come farà il patato a vedersi allargare il parco fratelli se quando lui è dai nonni voi ..... vi spalmate sulla tastiera? :))
    Mi ricordo che quando la gnoma grande era minuscola, nel suo primo anno, l'unico, o quasi, canale di comunicazione rimasto aperto era il canale 'sesso'. Draco docet....
    Baci Patapata

    PS: Myria ma twilight è su Efp? In quale sezione? Non lo trovo, come faccio a seguirti?

    RispondiElimina
  3. Il parco fratelli è chiuso, io sono una da un figlio solo (più tutti quelli che in un certo senso 'allevo' a scuola). E sul canale sesso hai pienamente ragione: e meno male che c'è quello (anche perché altrimenti, dovrei troverei le idee per le scene lemon di Draco ed Hermione?)!
    La sezione 'Twilight' si trova sulla schermata generale di efp, perché è bella piena. Io ci metterò la storia appena avrò finito 'Succo di zucca', in modo da non raffreddare l'ispirazione. A proposito, Anna, il penultimo capitolo (il 18) sarà dedicato a te!
    E Giulia cara, come sempre, viva noi!

    RispondiElimina
  4. Sì credo di far parte di questo gruppo, solo che per mio marito il pc, e soprattutto le ff sono i miei amanti.
    Lui si diverte davanti alla tv e io davanti al pc, ora fortunatamente non devo più litigare con le figlie, una di 17 e l'altra di 13 (è arrivato il portatile), percui posso spaziare nella lettura con più tranquillità, anche se mio marito "baccaglia" sempre .... ma lo lascio "baccagliare" e continuo al pc.
    E viva la libertà di pensare e di sognare!!!
    Ciaoo!!

    RispondiElimina
  5. Dedicato a me??? Un capitolo??? Uuaaoooo!! Mi fai arrossire come un peperone! Ma c'è un nesso col contenuto? Draco ed Hermione avranno 3 gemelli in un colpo solo? :)))
    Per il parco fratelli..... chiuso....sèèèèèèè :), aspetta e vedrai, lo so che il primo anno è tremendo, ma datti tempo Myria, fallo crescere un pochino il patato e la voglia torna da sé. Almeno il secondo viene voglia di farlo, che fate lo lasciate solo il patatino? Neanche un fratellino con cui litigare?
    Pensa che l'anno scorso a settembre il mio biondo se ne esce con un 'dai facciamo il quarto', tra il serio e il faceto. A me sono venuti gli occhi sognanti, ma poi abbiamo rinunciato per raggiutni limiti di età. Sinceramente non me la sento, a 43 anni non ho più le energie di una trentenne e ne abbiamo già 3 a cui stare dietro. Se ci fossimo conosciuti prima probabilmente il quarto ci sarebbe.
    Ce lo siamo detti, a noi manca il figlio adolescente, quello che adesso avrebbe 15-16 anni :D.
    Sono stracuriosa di leggere di Draco col marsupio e i 3 gemelli...:)))

    Bacione
    Patapata

    RispondiElimina
  6. Che bello, vedere in quante ci riconosciamo nella nerds! Benvenuta anche a Nadia!

    Cara Anna, io sono consapevole dei miei limiti: per fare compagnia al patato ho il gatto. Riconosco e ammiro chi ha una natura profondamente e generosamente materna, ma so di non essere di questa cerchia. Conosco i miei pregi e i miei difetti, e li accetto. Non so come spiegarlo: amo il mio patato, ma ho sempre saputo di non desiderarne più d'uno e i figli vanno prima di tutto desiderati. Forse sono molto più imperfetta di quello che speravo o forse ho visto coi miei occhi come può essere una madre quando non è pronta a diventarlo di nuovo, perciò limito i miei danni nella procreazione di uno soltanto. Sperando che un giorno non mi rinneghi...

    Per quanto riguarda il capitolo: non c'entrano i bimbi (per quanto Malfoy mi dia l'idea di uno che ne farebbe una squadra), ma un'altra cosa che aspettavi e che arriverà solo al capitolo 18, ovvero il penultimo.
    E se non è uno spoiler questo...

    RispondiElimina
  7. Capito! Le paroline magiche, che bello, s le diranno e lo dedicherai a me, sniff, ora mi commuovo.
    Per il resto, non volevo certo 'intrudere' (a volte l'inglese rende meglio), e mi sai di persona molto più grintosa e progettuale di me. Se te ne senti uno, va bene così.
    Però, me lo permetti un però da vecchia zia Peppa, con tanto affetto? Riparliamone tra un annetto o due, quando il terremoto patato è passato e tu sarai scesa dall'ottovolante della fatica. La vita è lunga e meravigliosa.....
    Baci, bacissimi,
    Patapata

    RispondiElimina