venerdì 27 novembre 2009

Succo di zucca, capitolo 18 - Dichiarazioni

Trailer

- Hermione…
Lui non la chiamava per nome. Lui non la chiamava mai per nome. Spalancò gli occhi, affondando smarrita in quel grigio.

2 commenti:

  1. La forza di un nome, del proprio, pronunciato da chi si ama. Quando i nomignoli di fantasia, i soprannomi irridenti, non bastano più ad eprimersi e si arriva, finalmente, al nome, quanta emozione: come essere nudi uno di fronte all'altro, due anime che hanno perso ogni protezione, ogni armatura, ogni schermo. Quando chi ti ama ti chiama per nome toglie ogni velo dal nucleo prezioso della tua identità e sei esposta come mai nella vita. Inerme, vulnerabile.
    Ci sono attimi di puro terrore dopo aver ascoltato la sua voce, poi un passo, un altro, ci si avvicina, unica inevitabile conseguenza, due anime scoperte che si proteggono a vicenda. Si diventa uno la protezione dell'altra, complementari (così vero Mirya...), insostituibili, uniti nel profondo, due identità fuse in una.

    aspettando,
    baci
    tua
    Patapata

    RispondiElimina
  2. Velocissima mentre i miei bimbi urlano We will rock you (lo so lo so un bel test psichiatrico dobbiamo farcelo tutti prima o poi)...... Ecco già aspetto con ansia il prossimo capitolo. Già quel poco che ci hai fatto leggere mi ha emozionato e un po' commosso.
    Baci,
    Thomas21

    RispondiElimina