venerdì 8 gennaio 2010

Buoni propositi

Ogni anno facciamo buoni propositi, che puntualmente disattendiamo nei primi giorni di gennaio: dalle diete salva-panettone (che invece, infido e traditore, ha il potere di accomodarsi placidamente sui nostri fianchi per tutto l'anno), alla volontà di riallacciare rapporti che ormai non sono solo morti, ma in fase di decomposizione, alla speranza di essere più buoni e di riuscire a perdonare, come se il perdono facesse davvero parte della razza umana.
Non riuscendo a smetterla con le sigarette, ho deciso di smetterla almeno con questo brutto vizio dei buoni propositi, ma ho iniziato l'anno nuovo con un'azione reale, concreta, e soprattutto immediata, prima che i mille impegni della vita che ricomincia frenetica dopo il Natale mi trascinassero con loro.
Io e mio marito abbiamo adottato a distanza il piccolo Sheha della Tanzania, un bimbo di quasi cinque anni, terzo di quattro fratelli.
Il gesto è stato piccolo, per noi, ma il risultato è stato grande. Ci pensavo da un po', a una cosa del genere, e in più da quando sono mamma ho la tendenza ad intenerirmi per ogni storia che contempli un bambino in difficoltà, quindi questa decisione è stata quasi obbligata.
Ma per me è davvero un bell'inizio d'anno.
Ora vado a torturare un cucciolo di foca bianca, giusto per disintossicarmi da tutta questa bontà d'animo che non mi si addice.

Per chi desidera altre informazioni:

3 commenti:

  1. Cara Mirya, altro che gesto piccolo, avete fatto una cosa Grande! A quel bimbo state cambiando la vita e se avrà una possibilità lo dovrà a voi, genitori lontani, che prima non aveva.
    Bravi, grande inizio d'anno.
    Senza contare che state dando al patato un fratellino, lontano lontano, ma sempre fratellino sarà, chissà che da grandi non si incontrino, nel segno del vostro affetto.

    Baci strabaciosi,
    Patapata

    PS: ma vuoi proprio farmi soffrire così? ..... Ce la posti la finale del Canto? Potrei ricambiare con una torta di mele, una crostata alle more, un buono per ripetizioni di matematica gratis per il patato (sperando che non ne abbia bisogno..)...:))
    sempra tua ptpt

    RispondiElimina
  2. Ecco, ho aggiornato e ora vado a letto ad un'ora indegna per te, e domani lavoro!
    Signora Pedecaris, tu resti sempre la mia fonte di guai!

    RispondiElimina
  3. Grazie carissima, sei un tesoro! Grazie per il bel 'polso' di mamma Molly, per le lacrime di Draco e per quanto riguarda la scena 'porca', insomma, proprio porca non la definirei. Appassionata, profonda, coinvolgente, epicentrica, ma porca no.

    Ora aspetto più tranquilla il 'pranzo in famiglia', mi sa che ci sarà da ribaltarsi dal ridere.

    Tua, tuissima
    patapata

    PS: spero che ieri tu abbia interrogato, o almeno dato compito a sorpresa, spiegare no, eh? Almeno ce l'hai l'arma segreta? Cioè l'argomento sempre pronto da tirare fuori anche ad occhi chiusi? Mi ricordo che quando uscivo da una nottata bianca causa gnomo di turno la mia arma segreta era: riproduzione, fecondazione, gestazione e parto, 'aspetti ormonali e fisiologici', tanto li avevo sempre belli freschi, ripassati da poco.....:D

    PPS: Sempre stupendo lo scozzese, però, ehi, io non sono vedova e incrocio tutto l'incrociabile :)))

    ri-baci

    RispondiElimina