martedì 15 giugno 2010

Addio 'Bocca di rosa'

"La chiamavano bocca di rosa". È venuta a mancare a 88 anni Liliana Tassio, nome anonimo divenuto famosa sulla costa ligure e in tutta Italia per la canzone di Fabrizio de André. Era diventata un’icona involontaria della prostituzione e di tutte le prostitute costrette a fuggire da un paesino all’altro per evitare gli occhi indiscreti e le reprimende delle bigotte.

da Libero.

Oggi, se ne va una di quelle donne che, senza volerla idealizzare nè demonizzare, ha contribuito, probabilmente suo malgrado, all'emancipazione della sessualità femminile.
Per l'occasione, propongo di salutarla nell'unico modo che le si addice: fate sesso orale. Fatevi fare un pompino, se siete uomini, fate un pompino, se siete donne. E fatelo bene. Ci siamo capite.
Non dico proprio stasera - ognuno di noi ha i suoi problemi: lavoro, figli, stanchezza, impegni, malattia - ma almeno entro la settimana, diamo l'addio a Bocca di rosa.
Con la bocca aperta in un 'o' di meraviglia.

4 commenti:

  1. Per un momento ho pensato che fosse una cosa seria. Poi mi sono ricreduta, come al solito, ma accetto il consiglio.

    RispondiElimina
  2. Se era uno scherzo poco male. Io comunque, da buona ligure, l'ho salutata Bocca di Rosa.

    RispondiElimina
  3. No, è una cosa seria. L'hanno detto anche al tg. Ha avuto davvero una vita non facile, sia per ciò che faceva che per come veniva trattata dalle altre donne. E la canzone di de Andrè è belissima.

    RispondiElimina
  4. mi piace questo post, e non lo dico perchè sono una tua fan, hai sollevato un argomento delicato con un certo stile e lo hai chiuso con ironia, liliana avrebbe apprezzato, o almeno credo ;)
    concordo sul fatto che la canzone sia bellissima e mi permetto di aggiungere che forse tutto il merito non va solo alla protagonista, ma anche al caro de andrè, visto che comunque l'ha scritta lui, questa bella canzone :) un salutone e un bacio e a tutti

    RispondiElimina