mercoledì 29 dicembre 2010

Avviso sospensione

Tutte le mie storie sono sospese a tempo indeterminato.
Questo non significa che smetterò di leggervi o recensirvi: anzi, probabilmente avrò più tempo per farlo e riuscirò finalmente a mettermi in pari con tutti gli aggiornamenti delle storie che seguo.


Colgo l'occasione per ringraziare tutti quelli che mi hanno sempre letto e recensito e incoraggiato a scrivere e per avvisare che, nella pulizia del mio account, ho sicuramente cancellato diversa gente per errore o perché non ricordavo chi fossero (ne ho anche approfittato per togliere ex compagni di classe che tanto non sentivo mai): vi chiedo scusa per lo sbaglio e se vi va ricontattatemi pure.

E di nuovo buone feste!

13 commenti:

  1. mi dispiace che tu ora abbia deciso di sospendere ma,so che c'è un motivo e rispetto le tue scelte (perchè anche io più volte arrivo al punto di non poter più continuare a scribacchiare).
    ti aspetto quando tornerai e spero che tutto ciò che ti stia succedendo (che siano problemi o che sia il blocco o calo d'ispirazione o qualsiasi altra cosa) finisca subito.
    un bacio :)
    angela

    RispondiElimina
  2. Come al solito, mi dispiace ma ti rispetto. Mi darebbe fastidio solo se la causa fossero un branco di malelingue. Purtroppo è in questi casi che detesto internet!
    Spero che il 2011 inizi sotto migliori auspici rispetto alla fine del 2010!
    AUGURI!!!

    RispondiElimina
  3. Non posso non ammettere che ciò mi fa rimanere basita e mi sconforta alquanto. Ma rispetto le tue scelte e i tuoi spazi. So che mi mancheranno molto le tue storie, anzi, mancheranno è dire poco, ma saprò aspettare. Com'è che si dice? L'attesa aumenta il desiderio!
    Buona fortuna per tutto e ancora buon anno!

    RispondiElimina
  4. Ti capisco Francesca, ti sei resa conto all'improvviso che la tua famiglia era esposta. Sono cose che solo una mamma può capire e, pur dispiaciuta di non poterti più leggere, ti sono vicina e comprendo il tuo stato d'animo.

    Ti ricordo ancora che Efp non è l'unica strada per scrivere. Maremma zozza (passami l'esclamazione locale), con il talento che hai tu voglio proprio vedere se non trovi un editore. Trasforma Di carne e di carta, storia bellissima, che dipinge la nostra università e la sua gente con pungente precisione, in un romanzo e fattelo pubblicare.
    Poi annuncialo qua sul blog e noi corriamo sbavando a comprarlo per leggere finalmente la fine.
    Io continuerò a seguirti e scriverti qua sul blog, non sono su Facebook, non ci capisco niente e non ho il tempo per gestirlo. Trovo più personali i blog.
    Continuerai a scrivere sul tuo bel blog vero? Non dargliela vinta fino a questo punto. Basta un poco di accortezza nella gestione dei dati personali.
    Un abbraccio fortissimo, ops diciamo fortino, sennò le costole...,

    baci e baci e un mazzo di rose bianche per te,

    Anna
    Patapata

    RispondiElimina
  5. Cara Francesca, spero che tutto non sia dovuto a quelle quattro pazzoidi che non hanno nulla di meglio da fare se non prendere per i fondelli la gente. Capisco benissimo il discorso di Anna, la famiglia esposta e tutto quello che viene di conseguenza: mi sono accorta a mie spese che c'è gente che ha una vita talmente monotona da trovare la mia molto più interessante (il che è tutto dire!!). Spero solo che il tuo stop non sia dovuto a problemi di salute tuoi o di quelli che ti stanno accanto, questo sarebbe peggio. Se hai bisogno, per quello che posso, per quello che ci conosciamo, ci sono! Un forte abbraccio. Thomas 21

    RispondiElimina
  6. Sinceramente non me l'aspettavo, mi dispiace moltissimo, ma è del tutto comprensibile :(
    Dai, si avvicina l'ultimo e con questo i festeggiamenti; cerca di dimenticare almeno per un po' tutta la faccenda e pensa solo a riposarti ed a trascorrere le giornate in serenità, lontana dalle malelingue ;)
    Tanti auguri di buon anno nuovo!

    RispondiElimina
  7. Cara Francesca,
    questa tua decisione mi lascia veramente affranta. Capisco e rispetto la tua scelta, ma, al contempo, mi auguro che sia solo un momento di sconforto e che tu riprenda al più presto a pubblicare i tuoi scritti, ormai non ne posso più fare a meno. Non entro nel merito di quello che è successo, nè tantomeno della decisione di sospendere le tue storie, ma sappi che sei una donna fantastica: quello che scrivi, come ti esprimi attraverso le parole dimostrano il tuo spessore umano e letterario e, credimi, questo è speciale. Tu hai un dono: sai far sognare ed emozionare le persone ed è generoso da parte tua volere condividere ciò con gli altri. Ti prego, sappi che hai tantissime persone che ti vogliono bene e ti stimano profondamente, perciò, prenditi il tempo che vuoi ma non abbandonarci. Non abbandomarmi.
    Ti ringrazio per tutto quello che mi hai fatto provare e ti auguro un grandioso 2011, che tu possa avere tutto quello che desideri e che meriti.
    Io mi auguro di leggerti ancora, ancora ed ancora perchè mi sei entrata nel cuore e nella testa.

    RispondiElimina
  8. Non posso che unirmi al pensiero di ciò che hanno già scritto altri prima di me. Ti stimo molto per cui rispetto la tua decisione. E' però molto difficile per me accettare che non leggerò mai il seguito della tua splendida storia o altri tuoi scritti stupendi! Capisco le difficoltà, e fra le costole, il tuo piccolo, la famiglia e il lavoro davvero non so come trovassi anche il tempo per scrivere splendidamente. Spero però che prima o poi tu riesca a suoerare ciò che ti ha spinta a prendere questa decisione... le critiche, o meglio le starnazzate di chi non sa mettersi in gioco e si diverte stupidamente alle spalle degli altri però dovrebbero rimanere lì dove sono, e dovrebbe essere archiviate in fondo in fondo perché in cima deve starci tutto il resto, fra cui la stima profonda dei tanti lettori che ti seguono con passione e che hanno spesso atteso con ansia i tuoi racconti.
    Ti ripeto, accetto la tua scelta, ma saranno feste molto meno felici queste, perché mi manacheranno i momenti sereni che mi hanno regalato tutte le tue storie.
    Un abbraccio, anche se non ci conosciamo... con stima... Stefy83

    RispondiElimina
  9. Mi dispiace. Mi dispiace e spero, nonostante tutto, che tu non abbia preso questa decisione a causa delle cattiverie che ti sono state rivolte. Se così fosse, comunque, ti comprenderei. Immagino ti sia reputata abbastanza ferma e decisa da dare un taglio a questa serie di sciocchezze e forse, per il tuo bene, è anche meglio così. Goditi la tua famiglia, le feste e la vita lontana dal pc e dalle persone ignoranti. Il mondo, internet, efp ne sono ricolmi.
    Voglio credere che un giorno porterai a termine "Di carne e di carta". Ben poche storie mi hanno toccato il cuore come la tua e sarebbe un peccato, una perdita, se non restasse che un file incompleto in chissà quale angolo sperduto del pc.
    Un caro augurio per l'anno nuovo.
    Per quanto possa valere, qui hai una lettrice che ti aspetta.
    :)

    RispondiElimina
  10. Mi spiace. Spero che tu possa tornare presto prof.
    Noi ti aspettiamo...
    Buon Anno ^_^

    RispondiElimina
  11. non avevo letto, mi dispiace.. e mi dispiace anche di aver letto però qieste cose :( spero che tu ti riprenda! auguri

    RispondiElimina