sabato 8 gennaio 2011

Precisazioni

Naturalmente partiamo coi soliti ringraziamenti: a tutti coloro che mi hanno contattato e scritto in mille modi diversi; ho letto ogni vostro commento qui, sul forum di efp, nei vari messaggi privati, e ho avuto modo, grazie a voi, di imparare moltissimo. Mi avete dato la vostra opinione e spesso mi avete raccontato esperienze simili accadute su efp o su altri siti, esperienze vissute da una parte e dall'altra. Vorrei farvi capire quanto mi avete donato, ma non sono brava quando parlo delle sensazioni mie, piuttosto che di quelle dei miei personaggi. Vorrei anche rispondervi personalmente, ma non riuscirei in termini di tempo e temo anche che diverrei fastidiosa nei vostri confronti, quindi mi limito ad assicurarvi che ho letto con cura ogni parola e spero di farne tesoro non solo per questo momento, ma anche in futuro (tra l'altro, mi sto sentendo tremendamente in colpa per tutte le volte che ho sonoramente rotto le scatole ad Erika: sto iniziando a scorgere ora tutte le difficoltà con cui ha a che fare, tra plagi e violazioni varie al regolamento, e vorrei poter dire che non le romperò più le scatole, ma so che sarebbe una bugia...).
Ma devo chiarire bene un punto: per quanto i recenti accadimenti mi abbiano trasmesso ovviamente amarezza, la mia sospensione è dovuta in gran parte a problemi personali. L'anno trascorso è stato difficile da tanti punti di vista, e scrivere è stato il mio modo per ritagliarmi un po' d'ossigeno rispetto ad altri problemi. Poi però il 2010 si è chiuso nel peggiore dei modi, proprio a livello privato, e anche senza altri contrattempi gennaio sarebbe probabilmente stato per me improponibile. Quindi, in ogni caso in questo mese devo concentrarmi su diverse questioni famigliari e lavorative che mi lasceranno giusto il tempo di fare la lavatrice e pulire i bagni, cose molto meno divertenti di postare ma purtroppo molto più necessarie - perlomeno a livello prettamente materialistico.
Non nego che gli eventi di efp mi abbiano tolto quella serenità con cui mi approcciavo allo schermo del pc, ma i problemi di fondo restano altri, lo dico in parte per spiegare il mio comportamento e in parte perché questa mia pausa non sembri né una resa né una ripicca: ci sarebbe stata comunque, contro la mia volontà.
Ho parlato di un mese proprio perché so che sarà adesso che si concentreranno le questioni, che i nodi verranno al pettine, per così dire, nella mia vita; l'influenza che la questione di efp ha avuto su di me la vedrò meglio poi, quando spero di avere sistemato le mie cose, in un modo o nell'altro.
Ma in quel momento tutto ciò che ho incamerato adesso, grazie alla vostra partecipazione, sarà per me un grosso sprone perlomeno a concludere Di carne e di carta, per rispetto nei vostri confronti e come ringraziamento per il tempo che avete speso per me; poi prenderò in considerazione anche il finale di Succo di zucca, che vi avevo promesso, e il resto delle storie che ho abbozzato sul pc, ma non posso darvi nessuna parola certa perché l'esistenza gioca spesso scherzi imprevedibili e raramente divertenti, come ho avuto modo di constatare personalmente quest'anno: insomma, vediamo cosa accade.
Vi chiedo di avere pazienza e magari di non dimenticarvi del tutto di Chiara e Leonardo, che abbiamo lasciato dormienti in quel letto.

8 commenti:

  1. Francesca non sparire ok?
    Se lo permetterai almeno due volte a settimana ti scriverò per sapere come te la passi.
    Un abbraccio fortissimo.
    Cristina

    RispondiElimina
  2. Il mio conforto te l'ho dato, non voglio sembrare troppo ripetitiva. Spero tutti i problemi e le complicazioni si possano risolvere, te lo auguro con tutto il cuore.

    Qui ci mancano Chiara e Leonardo, terribilmente.
    Non farli rimanere abbracciati in quel letto per sempre. ;-)

    Un abbraccio
    Chiara

    RispondiElimina
  3. Cara Francesca,
    dimenticarsi di Chiara e Leonardo è impossibile, come è impossibile dimenticarsi di te. Ti auguro la razionalità e la serenetà necessarie per affrontate le tue questioni private e personali. Non dimenticarti tu di te stessa, della tua talentuosa parte creativa e, infine, non dimenticarti di noi.... Ma per quel poco che ho intuito di te e per la generosità che hai sempre dimostrato, forse è un mio timore a farmi scrivere così. In bocca al lupo per tutto quanto. Noi ci siamo, tifiamo per te e ti aspettiamo a braccia aperte.

    RispondiElimina
  4. Carissima,
    innanzi tutto vorrei esprimerti tutta la mia solidarietà e volevo anche ringraziarti per tutto quello che hai fatto per me come persona e, soprattutto come autrice. Proprio per tutto questo, per una volta lascio da parte il mio proverbiale egoismo e, nel caso tu decidessi di abbandonare per un periodo più lungo, ti comprenderei, i problemi personali sono, appunto, personali e se scrivere non è più uno sfogo ma diventa una specie di dovere nei confronti di chi ti legge, allora non si trasforma in altro che un peso in più da portare. Credo che tutti comprenderebbero la tua decisione e se tu dici che non sono i fatti recentemente avvenuti su efp ad averti fermata, io ci credo.
    Sappi che anche volendo, comunque, non riuscirei a dimenticarmi delle tue storie e delle splendide emozioni che sai regalare. Hai lavorato troppo bene...
    Con affetto e un grande in bocca al lupo per tutto!

    Nyssa

    RispondiElimina
  5. Non ti ho mai scritto, ma ho appena bevuto tutte le tue storie - ebbene sì, ti ho appena scoperta, mea culpa - e mi è dispiaciuto davvero molto leggere questo post.
    Spero tu possa trovare tutta la serenità di cui hai bisogno e risolvere qualsiasi cosa tu debba risolvere, e tornare a farmi sorridere con Chiara e Leonardo.
    Un abbraccio forte, stringi i denti e non ti abbattere.
    E' una frase fatta, ma è vero che la ruota, prima o poi, gira per tutti :)
    Paradoxìa

    RispondiElimina
  6. con un 2009 disastroso come il mio alle spalle ti posso solo dire che alla fine ce la si fa ad andare avanti... è dura, tremendamente dura a volte... ma poi c'è sempre quella vocina dentro il cuore che ti sussurra di andare avanti e che tornerà il sereno!
    Avevo già scritto un post tempo fa ma poi non sono riuscita a caricarlo... non può piovere per sempre merda, e in generale non può piovere per sempre nemmeno altra materia!
    Ti ho sempre detto che sei grande! Ce la farai... ti sei occupata di un sacco di cose con le costole rotte, vuoi mica dargliela vinta ora!?
    Comunque tranquilla, è impossibile dimenticarsi di Chiara e Leonardo, come è impossibile dimenticarsi di te una volta che si è letta anche una sola tua pagina!
    Un abbraccio...Stefy83

    RispondiElimina
  7. Carissima Francesca, grazie a te per aver letto tutte le nostre lettere e suggerimenti, grande pazienza tu hai (sintassi 'yodica', in gran voga qua da noi in questo periodo....).

    Ho un'unica preoccuapzione, per te, ebbene sì, le tue lettrici si preoccupano per il tuo bene: che tutti i dolori, problemi, situazioni che ti assediano in questo periodo non riguardino il tuo nucleo interno, il cuore pulsante della tua famiglia, cioè marito e figlio.

    Con loro tutto bene vero?, sta bene il patatino? E il maritozzo? Sono loro il tuo sole che riporterà luce e calore nella vita, quindi, appena hai un attimo di tempo, rassicurami (tanto di tempo libero ne hai a sfare, no? :P).

    Per il resto, aspettiamo fiduciose che spuntino vittoriosi i capini dei bucaneve, ed i colori delle primule, tutti dedicati a te.

    Baci e baci e baci
    Anna, patapata

    RispondiElimina
  8. Muovi quel culo e scrivi!
    (Tempo fa hai detto che non dovevamo scriverti commenti mielosi, pena l'Evanesco... ho messo in pratica il tuo comandamento sin da quel giorno lontano :D)
    A parte gli scherzi, buona fortuna per tutto.
    Noi ti aspettiamo, come al solito.
    Un bacione,
    Morea

    RispondiElimina