sabato 23 aprile 2011

Di carne e di carta - Capitolo 20 - Una giornata normale

Trailer

Anche farlo in ascensore sarebbe diventata una sua fantasia erotica, dopo il modo in cui lui l’aveva guardata mentre salivano. Non l’aveva toccata, non l’aveva baciata, non l’aveva avvicinata. L’aveva semplicemente guardata. E con quello sguardo le aveva rifatto tutte quelle cose potenzialmente illegali e decisamente irripetibili e deliziosamente oscene che le aveva fatto altre volte.
- Come pensi di dormire? – gli chiese appena entrati in casa.
- Chiudendo gli occhi? – domandò di rimando un po’ perplesso lui.
- Intendo dire: come vieni a letto? Non ho un pigiama maschile da darti e non credo entreresti in niente di mio…
- A dire il vero – le soffiò sornione sul collo, avvinghiandola da dietro – mi sembra di essere già entrato in qualcosa di tuo.

5 commenti:

  1. ohi ohi, questo Leonardo quando si tratta di sesso è davvero fantastico...

    RispondiElimina
  2. Wow! A quando il prossimo capitolo?

    RispondiElimina
  3. Oddio, sono proprio indietro con tante cose, dovrete pazientare ancora un po'...
    Periodaccio dal punto di vista degli impegni.
    Tenete presente anche che finita questa storia mi prendo un'estate di pausa.

    RispondiElimina
  4. ma che domande: gli uomini sono sempre calorosi... però la risposta di Leonardo ci prepara già a qualcosa di.. heheh... non vedo l'ora!
    Ovviamente ti seguo su EFP e la tua storia è una delle mie preferite.la trovo fantastica.
    Ciao

    RispondiElimina
  5. Grazie Chiara, non credo di averti mai letto qui sul blog, quindi benvenuta!

    RispondiElimina