domenica 20 maggio 2012

Terremoto


Ringrazio tutti quelli che si sono interessati: stiamo bene. La scossa di stanotte è stata davvero orrenda, l’epicentro era a due passi, ma sul momento abbiamo più che altro reagito con agitazione. La paura viene adesso, le scosse di assestamento in giornata sono state una cinquantina, una oggi pomeriggio davvero brutta. Noi siamo stati fortunati: niente danni tranne alla rete elettrica, nessuna ferita. Ma la situazione intorno è disastrosa: molti gli edifici pubblici e privati crollati, campanili, chiese, torri, abitazioni, persino un pezzo del castello di Ferrara, diverse e in aumento le vittime, centinaia e centinaia di sfollati che non possono tornare alle abitazioni e sono nelle tendopoli. Si preannunciano giorni, forse settimane di altre scosse. Domani scuole chiuse in attesa che la protezione civile dia il via libera. Noi facciamo la valigia e ci prepariamo a dormire vestiti sul divano, sempre che riusciamo ad addormentarci. Niente come un terremoto ti insegna quanto la vita sia precaria e i luoghi comuni sul carpe diem si sprecano ma è un grosso insegnamento. Concentriamoci sulle persone che amiamo, sulle cose belle che abbiamo. Un abbraccio particolare alle amiche che hanno condiviso con me la paura e che mi hanno ricordato cosa sia l’affetto.
Voi come state? Tutti bene?

14 commenti:

  1. Francesca, stanotte e oggi ti ho pensata tanto appena ho saputo che l'epicentro era tra Ferrara e Modena. Io vivo a Milano, lo sai, e negli ultimi anni anche qui si avvertono le code dei terremoti che accadono nelle regioni limitrofe. Svegliarsi stanotte con il letto che ballava e i lampadari che tintinnavano è stato orrendo. E non è la prima volta. Ieri e oggi sono state due giornate tremende. E penso a quei poveretti che hanno perso la vita mentre lavoravano (che beffa, eh?) e a tutti quelli che ora non hanno più una casa. Siamo sempre appesi a un filo, questa è la verità. E hai ragione: carpe diem. Ti abbraccio e mando un bacino al patato, spero che i prossimi giorni non siano imprevedibili come questi.
    Stefania

    RispondiElimina
  2. Fra, io mi limito a mandare un abbraccio forte a tutti voi. Erika

    RispondiElimina
  3. Vi penso e se potessi vi inviterei a casa mia per passare questo momento! Un abbraccio forte!
    Ilaria.S

    RispondiElimina
  4. Anche noi all'erta...Giulia dorme da un'ora perchè era distrutta...ma dorme vestita! Io ho preparato la macchina con coperte e viveri...forza Fra che superiamo anche questa!!!
    un abbraccio a tutto il trio

    Savo

    RispondiElimina
  5. Francesca quanto ti ho pensata oggi. Hai perfettamente ragione, sono episodi come questo che ti fanno riflettere e sopratutto quanto ci perdiamo nelle fesserie. Capisco come ti senti, dove abito, sullo stretto di Messina, conviviamo da sempre con questa spada di Damocle sulla testa.
    Tenete duro!
    Alessia

    RispondiElimina
  6. Un'abbracione Prof alla tua famiglia e tutti gli altri ...

    RispondiElimina
  7. ho pensato subito a te...deve essere tremendo...non mi spreco in parole ma sappi che c'è tutto l'affetto possibile, anche da chi non ti conosce di persona. resisti!
    Uranian7

    RispondiElimina
  8. Sono contenta di sapere che state bene,ero preoccupata.
    A presto,Barbara.

    RispondiElimina
  9. Un abbraccio a te e a tutti quelli che ti sono vicini. Non oso immaginare come ti senti.Io in Veneto l'ho solo sentito, non è crollato niente, solo tanta paura.
    Carpe diem, ancora un lungo abbraccio!

    RispondiElimina
  10. Ok, vestiti sul divano, meglio che nudi all'addiaccio (che sarebbe fuori al freddo in toscano). Grazie delle notizie, mi dai sollievo all'idea che avete ancora il tetto sulla testa.

    Scuole chiuse? Già ti vedo a far lezione in una tenda, in mezzo ad una piazza, al cinema, in campagna....almeno alle quinte...Avete avuto un rinvio per le maturità?

    Se hai bisogno, un appoggio per il piccolino (3 o 4 per me pari son), una branda in salotto (casa piccola ma ci stringiamo), basta un segno.

    Continua a dare notizie di voi,
    baci e baci e baci
    Anna
    (patapata)

    RispondiElimina
  11. Francesca, ci siete? Ancora vestiti sul divano? Dai notizie di voi per favore? Tante preghiere per voi 3 e per tutta la vostra gente,
    baci su baci
    Anna
    Patapata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io ho iniziato a dormire a letto da subito e ricomincerò anche stasera. Evidentemente non sono in grado di accettare la paura: voglio ritrovare subito la mia vita e sto cercando di sdrammatizzare. Dopotutto noi stiamo bene, quindi siamo fortunati: stiamo solo imparando a ballare la rumba!

      Elimina
  12. Ecco, come in vacanza a S. Francisco insomma. Bella eh, la west-coast.......
    Ti abbraccio forte, così non ruzzoli,
    Anna
    ptpt

    RispondiElimina
  13. Ancora un'abbracione a tutti voi ...
    Cris

    RispondiElimina