giovedì 5 giugno 2014

Di carne e di carta - informazioni per la pubblicazione

Come accade sempre, ci sono buone notizie e cattive notizie.
Le buone notizie sono che la revisione di Di carne e di carta è quasi finita, la mia bravissima grafica dovrebbe consegnarmi la copertina a breve, e dunque spero che entro una settimana o dieci giorni potrò darvi data d’uscita del libro, immagine di copertina e sinossi. In realtà non ve li darò per prima io, ma la stupenda Annachiara di Please Another Book, che vi consiglio di seguire sempre nel suo lavoro incredibile.
Le cattive notizie sono quelle economiche, e dunque quelle che fanno più male al lettore. Avevo detto che avrei messo l’ebook gratis, ma non mi ero informata; Alessia Esse, autrice autopubblicata da parecchio (se non l’avete ancora letta, leggetela!), che è sempre gentilissima con tutti e condivide sempre con generosità la sua esperienza, mi ha subito rivelato che non è possibile, perché Amazon non permette ai nuovi scrittori che si autopubblicano di ‘regalare’ il libro (se ho capito bene però questo è concesso alle case editrici, non so in quali termini). Ma non tutto è perduto, perché una volta messo il libro regolarmente in vendita, si possono fare offerte promozionali a 0 euro (come insomma era nelle mie intenzioni iniziali) per una certa quantità di giorni ogni certo periodo (qui devo ancora verificare quanti giorni e ogni quanto). Insomma, si tratterà semplicemente di attendere, quando Di carne e di carta sarà in vendita, che io possa fare la promozione: a quel punto vi avviserò e potrete scaricarlo gratis.
Qualche informazione anche sul prezzo, perché voglio essere limpida. Sto ancora studiando e leggendo la normativa, ma a quanto pare anche sul prezzo ci sono dei limiti, cosa che non sapevo e che forse potrebbe interessare anche voi, perché fa luce sui prezzi che si trovano appunto per gli ebook autopubblicati.
La mia seconda opzione, non potendo mettere subito il libro a 0 euro, era metterlo al prezzo minimo, che credevo fosse 0,89, in modo che chi non voleva attendere potesse comunque comprarlo con pochissima spesa; però da quanto sto capendo Amazon concede quel prezzo minimo solo a chi cede ad Amazon stesso il 70% di royalty. Se invece un autore pretende di avere più di un terzo dei diritti su un’opera che lui ha ideato, scritto, impaginato, realizzato in tutto e per tutto, allora il prezzo minimo è, sempre se leggo bene, 2,99. Adesso, voglio essere chiara: io non voglio far soldi con Di carne e di carta. È una storia che è già stata letta e se anche questa versione è un po’ diversa – spero molto più fluida -, la trama e i personaggi sono quelli. In generale, io non voglio far soldi scrivendo libri, altrimenti dovrei provare a dedicarmici con tutte le mie forze, volgendomi solo a quello, cercando di renderlo una professione; ma io ho già una professione e mi sta bene così. Però non mi sta bene concedere ad Amazon il 70% dei diritti sui miei scritti. Mi sembra un concetto svilente, e sospetto che sia il modo peraltro con cui Amazon si arricchisce a spese degli scrittori e dei lettori: io scrivo il libro, voi lo comprate a 0,89 e Amazon se ne prende due terzi. Moltiplicate questi spiccioli per l’infinita quantità di libri allo stesso prezzo, e fate un patrimonio.
Non voglio dire che non sia grata dell’opportunità che Amazon mi offre di pubblicare i miei scritti; voglio dire che essere grata e inginocchiarsi sono due cose diverse. Mi sta benissimo che Amazon mi chieda una percentuale, non tanto su questo libro, che vi ripeto vorrei gratuito, ma sui prossimi; ma considerando che l’unico suo contributo è fornirmi una piattaforma, quella percentuale non può essere del 70%. Non mi piace pensare che compriate il libro a 0,89, regalando due terzi di questa spesa ad Amazon; mi piace pensare che piuttosto aspettiate per scaricarlo quando sarà a 0.
Dunque, tirando le somme, se quel che sto leggendo e capendo  delle normative (sono ancora agli inizi dello studio) è giusto, Di carne e di carta uscirà, credo entro giugno, a 2,99. Non è necessario che lo compriate subito: il prima possibile lo metterò a 0 euro. E ancora, non è necessario nemmeno che lo scarichiate a 0 euro: per il momento resta ancora la vecchia versione su efp, anche se spero che questa nuova vi piacerà di più – a me piace molto di più.
Spero di essere stata chiara ed esaustiva, ma se avete dubbi e domande sono a vostra disposizione, man mano che anche io mi inoltro in questo mondo che sino ad ora mi era sconosciuto.


21 commenti:

  1. Tipo che leggere il mio nome in un tuo post mi fa venire la pelle d'oca e nonostante le brutte notizie NON VEDO L'ORA DI POTER LEGGERE la nuova versione e parlarne con il mondo!!!! XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E io non vedo l'ora di rispondere alle tue domande! Sii cattiva, mi raccomando. Io lo sarò.

      Elimina
  2. Appoggio il non voler concedere ad amazon il 70%. Per come la vedo io, anche se a volte mi rendo però conto di farla troppo semplice, il gruppo dei lettori è fatto anche di estranei che sono abituati e che spendono volentieri 2,99€ per un buon libro. Per cui chi non volesse pagare o attende il periodo free, oppure potrebbe scriverti una mail e farsi inviare la copia omaggio.
    In ogni caso, non vedo l'ora. Gratis, a pagamento o in qualunque altro modo, io quell'ebook lo avrò. Ho già la l'acquolina in bocca!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, sei gentilissima! Mi consoli, a volte mi sembra di essere troppo rigida quando faccio questioni di principio, ma il 70% mi pareva proprio eccessivo.
      A presto allora!

      Elimina
  3. Ciao Mirya, finalmente belle notizie! Non trovo siano così brutte, 2,99 non mi sembra uno sproposito per un ebook considerando che già conosco la qualità del tuo "prodotto" e che comprerei volentieri persino il cartaceo xD Pregusto già il momento della lettura! A presto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Allora mille volte grazie e a presto davvero, farò del mio meglio per realizzare l'ebook in fretta!

      Elimina
  4. Ho adorato Di carne e di carta: la storia naturalmente, ma soprattutto il modo con cui è stata scritta (credo di non esagerare se dico al di sopra di alcuni autori odierni abbastanza conosciuti; me ne sono convinta sempre di più, da quando hai finito di pubblicare Di carne e di carta) e la psicologia dei personaggi. Ora scoprire questa pubblicazione è una sorpresa graditissima.
    E concordo appieno sulla questione del 70%.
    Insomma aspetto con ansia l'uscita. Spero di aver espresso, anche se con poche parole, e che ti arrivi tutta la mia ammirazione :)
    Roxi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi arriva eccome, e mi incoraggia tantissimo! Spero davvero che la versione nuova non ti deluda! Grazie della fiducia e del seguito, davvero.

      Elimina
  5. Ciao Mirya! Il progetto per il libro è grandioso! *---*
    Di carne e di carta l'ho letta, riletta e amata, quindi mi fa davvero piacere sentire che finalmente la si potrà leggere sotto la forma di un vero libro, invece che di una storia pubblicata su un sito (non fraintendermi, con questo non intendo svilire efp o la community internet, ma penso rappresenti davvero una grande soddifazione poter tenere tra le proprie mani un libro fatto e finito) :)
    Ora non mi resta che attendere il post di Annachiara, che sono certa riuscirà ad attirare l'attenzione e a suscitare la curiosità di nuovi lettori, e aspettare di avere tra le mani o meglio, sul Kindle, questo tuo piccolo grande capolavoro.
    Un abbraccio e ancora complimenti<3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma hai ragione, è sicuramente tutta un'altra cosa averlo sul kindle tutto intero piuttosto che leggerlo capitolo per capitolo su un sito, è più comodo ed offre la possibilità di interrompere quando si vuole, sottolineare, insomma sentirlo più personale.
      A presto allora, sperando di non deluderti!

      Elimina
  6. Tra tutti quelli a cui puoi "regalare" i due terzi dei tuoi diritti Amazon proprio NO! Appoggio la scelta, e ci mancherebbe! Capisco le tue intenzioni iniziali e come hai dovuto rivederle, questa è la soluzione quindi va bene. Apprezzo la possibilità che ci dai cercandolo di farcelo scaricare comunque a zero euro, questo ti fa onore!
    In trepidante attesa!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero? Gratis aveva un senso, a vantaggio di Amazon non tanto, invece. E infatti appena posso metto gratis, per tutto il tempo che posso! Grazie mille!

      Elimina
  7. Condivido in pieno la posizione che prenderai con Amazon, mi sembra esagerato cedere il 70% e la cifra alternativa non è poi così eccessiva. Per quel che mi riguarda non vedo l'ora di poter scaricare il tuo capolavoro pertanto non aspetterò che diventi gratuito, anzi se mai vorrai realizzare anche il cartaceo sappi che non mi farò mancare nemmeno quello.
    Le prime esperienze sono sempre piene di sorprese (belle e brutte) ma non dubitare, chi ha amato Di carne e di carta non si farà fermare dal costo di due o tre caffè. Piacevolmente stupita dalla tua velocità di revisione, complimenti e grazie ancora per questo tuo dono.
    Stez

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah, ci avevo pensato, al cartaceo, ma prima è meglio che mi faccia l'esperienza nel creare l'ebook; sempre seguendo Alessia Esse ho visto che anche per realizzare il cartaceo bisogna studiare parecchio!
      Ti dirò, la revisione è stata veloce perché in mezzo sono passati diversi anni in cui ho scritto tantissimo, anche se non ho pubblicato nulla. Mi sono insomma fatta parecchie ossa, e soprattutto ho vinto la paura di tagliare e ho capito che il lettore non ha bisogno di sentirsi dire tutto.
      Per me questo è stato un traguardo difficile, ma sono felice di averlo raggiunto.
      Grazie a te!

      Elimina
  8. Mirya, è un'ottima notizia! Entro giugno? Un sogno! Capisco che tu sia rimasta delusa di non poter realizzare il tuo progetto come avevi pensato inizialmente, ma 2,99 per non lasciare ad Amazon il 70% è ragionevole.
    E' bello che tu abbia condiviso tutto questo apertamente. Grazie.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Magari serve anche a voi; Sto scoprendo tante cose sull'autopubblicazione, è meno immediata di come pensavo; e devo davvero ringraziare Alessia Esse per i suoi aiuti, che trovate nel suo blog. Quel che imparo provo a condividerlo anche io, così se vi serve in futuro sapete come muovervi!

      Elimina
  9. Ciao Mirya!!!
    Sai che sto scoprendo tanti scheletri nell'armadio di Amazon???
    un ebook a € 2,99 non è un prezzo inacessibile, ma il 70% è un furto autorizzato!!!
    Ma non esistono altre piattaforme free per ebook?
    Perchè ho scoperto che se scarichi da Amazon sei obbligato a leggere con kindle...è parecchio vincolante...
    Detto ciò, non avendo letto la tua versione "efp", non vedo l'ora di gustarmi "Di carne e di carta" ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Naturalmente, ma nessuna è effettivamente paragonabile ad Amazon, anche come semplicità dello scaricamento. E' vero, il fatto che sia solo per kindle è vincolante, ma io ci trovo libri che altrove non riesco a trovare, quindi consiglio comunque a tutti il kindle, rispetto ad altri reader.
      Detto ciò, sono sicura che si troverà il modo di convertire il file!

      Elimina
    2. Esiste un programma per eliminare il blocco drm che consente quindi di convertire l'ebook in altri formati. Dovrebbe chiamarsi 'kindle drm removal' se non erro. Ovviamente per usarlo bisogna inserire il codice del proprio kindle x dimostrare di non essere spacciatori di libri pirata. Io, se dovesse servirvi, ce l'ho per cui non esitate a chiedere!

      Elimina
    3. Ho proprio tolto i DRM, dopotutto questo era un libro che doveva circolare gratis! Così non dovreste avere problemi.

      Elimina
  10. Esiste un programma per eliminare il blocco drm che consente quindi di convertire l'ebook in altri formati. Dovrebbe chiamarsi 'kindle drm removal' se non erro. Ovviamente per usarlo bisogna inserire il codice del proprio kindle x dimostrare di non essere spacciatori di libri pirata. Io, se dovesse servirvi, ce l'ho per cui non esitate a chiedere!

    RispondiElimina