mercoledì 16 agosto 2017

A proposito di amore

Ho imparato sulla mia pelle, tanto tempo fa, e sto verificando ora sulla pelle di mio figlio, che l’amore puro, quello che davvero può cambiare il mondo, è molto raro.
In amore la maggior parte delle persone dice: ti amo, e ti do tutto quello che posso. L’amore puro dice: ti amo, e ti do tutto quello che non posso.
Ho sempre più l’impressione che quando amiamo stiamo amando noi stessi. Che tutto ciò che diamo sia in realtà ciò che vogliamo dare, perché fa piacere a noi. Quello di cui l’altro ha bisogno, perché è in difficoltà perché è un bambino perché perché perché, quello non rientra in ciò che vogliamo noi, e allora alziamo le mani e diciamo: io arrivo fin qui.
Ecco, a me pare che così sia facile, che così sia pigro, che così sia anche meschino. Perché quando ami non ti perdi nell’autocommiserazione, non ti lanci in recriminazioni sul fatto che però ti do già tanto, quando ami semplicemente guardi, ascolti, e dici: scusa, non ti ho dato ciò che ti serviva. Colpa mia, insegnami di cosa hai bisogno.
C’è chi ama dando soldi, c’è chi ama cucinando, c’è chi ama coi regali, c’è chi ama concedendo tempo. Vanno bene tutte, queste cose, in fondo tutte servono, ma solo nel modo giusto e al tempo giusto e alla persona giusta. Se la persona che amiamo ha bisogno d’altro, a noi spetta il dovere – e il piacere, se davvero amiamo – di dare quell’altro. Di capire cosa sia e tirarlo fuori da dove non sapevamo di averlo – da dove non credevamo di averlo, e forse prima non c’era. Prima che l’amore ci costringesse a crearlo. Non basta pagare un dottore, un terapeuta, un circolo di lettura, una palestra, non basta delegare ad altri.

L’amore puro, per me, l’unico che conti davvero, è quello che dice: io arrivo fin qui. Poi spicco un balzo e ti raggiungo, dovunque tu sia, e ti stringo forte e vengo con te ovunque vorrai.

2 commenti:

  1. Un post diverso, corto e all'apparenza semplice.
    Lo trovo commovente, pieno e traboccante d'amore.
    Grazie Francesca, perchè d'amore dovremmo nutrirci e dovremmo vivere.
    Buona vita.

    RispondiElimina